Associazioni

Stagione 2019

Mission:

Fondazione Arché è una Onlus per bambini e mamme che nasce nel 1991 a Milano - su iniziativa di Padre Giuseppe Bettoni - per rispondere all’emergenza del HIV pediatrico. Oggi la Fondazione risponde a nuove situazioni di sofferenza di cui il minore è protagonista: la mission di Archè consiste nel prendersi cura del nucleo “mamma e bambino” con disagio sociale e fragilità personale, per accompagnarlo nella costruzione di un’autonomia sociale, abitativa e lavorativa.

Progetto beneficiario:

Spazio Gioco Bimbi
Il progetto La corte di Quarto completa l’esperienza già avviata di CasArché che attualmente accoglie in una Comunità fino a 9 nuclei genitore-bambino inviati dai Servizi Sociali del territorio di Quarto Oggiaro, nella periferia di Milano. Il progetto prevede la costruzione di una palazzina, costituita da 14 unità abitative, dedicate all’accoglienza di nuclei mamma-bambino, in percorsi di semi-autonomia. Spazio Gioco bimbi si inserisce nel progetto La corte di Quarto: l'area gioco sarà costruita all'interno del giardino che collega La Corte di Quarto a CasArché e il giardino stesso sarà un elemento determinante per le attività ludiche. Obiettivo è permettere ai bambini che abiteranno ne La Corte di Quarto, così come ai bimbi ospitati nella Comunità di CasArché, di avere uno spazio gioco a loro dedicato.

Mission:

La Fondazione Casa della Carità è una fondazione con finalità sociali e culturali. La struttura dove hanno sede la maggior parte delle attività è vissuta come una vera e propria Casa: le persone che accolgono sono ospiti con cui si instaura una relazione. L'obiettivo primario è quello di aiutarli gratuitamente a riconquistare la propria autonomia prendendosi cura di loro e dei loro bisogni: sul piano sanitario e sulla tutela dei diritti, supportando nella ricerca di una casa e di un lavoro, attraverso iniziative culturali e formative. 

Progetto beneficiario:

La Tillanzia e il doposcuola
Casa della carità offre un doposcuola a supporto dei bambini ospitati, due pomeriggi la settimana. Operatori e volontari li aiutano nello studio delle materie dove hanno maggiore difficoltà. Le fasce di età seguite vanno dalle scuole dell’infanzia fino alle medie superiori. Oltre a questo, a settembre 2017, nel quartiere di Cimiano a Milano, agli ultimi due piani della scuola delle Suore del Preziosissimo sangue di Gesù, la Casa della carità ha aperto la Tillanzia, uno spazio nato per ospitare 40 persone tra donne e bambini, italiani e stranieri, in situazioni di difficoltà. La Tillanzia vuole essere una casa, un posto sicuro, caldo e accogliente dove le donne e i bambini possono continuare la vita di tutti i giorni, fatta di momenti di famigliarità, scuola, studio, gioco e molto altro. Oltre a questo, la Casa della carità offre loro supporto legale, sostegno psicologico e le cure mediche, perché possano riprendere in mano al più presto la loro vita.

Mission:

L’abilità è un’associazione ONLUS nata nel 1998 a Milano dall’iniziativa di un gruppo composto da genitori di bambini con disabilità e da operatori. Da vent’anni lavora a Milano per definire e gestire servizi innovativi e progetti che abbiano al centro il bambino con disabilità, il benessere suo e della famiglia, promuovendo il diritto al gioco, una nuova cultura della disabilità e dell’inclusione. Si prende cura di bambini con disabilità dai primi mesi di vita fino ai 12 anni di età sviluppando servizi unici e innovativi che partono dai bisogni loro e dei genitori rispondendo a esigenze specifiche. Ogni giorno L’abilità si prende cura di 160 bambini e delle loro famiglie accompagnandoli nella costruzione di un progetto di vita.

Progetto beneficiario:

Spazio Gioco
«Per L’abilità con la disabilità non si scherza, si gioca!». Da vent’anni l’associazione garantisce il diritto e il piacere del gioco a ogni bambino. Infatti, giocare è importante per crescere, stare bene con la mamma e il papà, conoscere il mondo e sperimentare le proprie capacità. Ai bambini con disabilità occorre molto aiuto per entrare nella dimensione del gioco, divertirsi e stare con gli altri. Per questo è necessario creare spazi e tempi adeguati, utilizzando giochi e materiali adatti per i bisogni di ciascuno. Garantire il diritto al gioco a un bambino con disabilità vuol dire migliorare la qualità della sua vita e della sua famiglia. Attivato nel 2000, lo Spazio Gioco è un servizio diurno educativo rivolto ai bambini dai 2 agli 11 anni con diverse tipologie di disabilità. Nel 2017 è stato frequentato da 65 bambini, grazie al sostegno dell’iniziativa Prove Aperte il prossimo anno lo Spazio Gioco sarà accessibile a 15 bambini in più.

Mission:

Fondazione L'aliante nasce nel 2000 per offrire sostegno ad adolescenti in difficoltà e alle loro famiglie. Le molteplici attività di cura e ricerca, svolte negli anni, hanno condotto all’individuazione di risposte concrete ed innovative ai bisogni, in continuo cambiamento, degli adolescenti e delle loro famiglie. Dal 2011 la Fondazione ha un Centro Diurno per la Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza, accreditato con Regione Lombardia. L’aliante gestisce, in convenzione con i servizi sociali e sanitari, varie attività psico-socio-educative e specialistiche in particolare rivolte agli adolescenti in un periodo di sofferenza mentale o di disagio educativo. Da due anni L’aliante ha anche una Comunità Terapeutica, ovvero una struttura sanitaria accreditata di dimensione familiare per il trattamento della sofferenza psichica e dei disturbi del comportamento di 8 adolescenti di età compresa fra i 12 e i 18 anni. 

Progetto beneficiario:

Laboratori artistici espressivi per adolescenti fragili
Il progetto intende ampliare l’esperienza laboratoriale e le sue potenzialità in senso evolutivo e terapeutico.
I laboratori artistici-espressivi, fisici, cognitivi, che sono rivolti sia agli utenti del Centro Diurno che della Comunità Terapeutica, sono condotti da educatori professionali e da tecnici specialisti all’interno e all’esterno della struttura. Per le caratteristiche dei ragazzi accolti nei centri della Fondazione, risulta necessaria l’assistenza di più operatori per le diverse attività. La scelta di offrire ai ragazzi laboratori fuori dalla Fondazione dà loro modo di acquisire nuovi spazi esperienziali. Gli adolescenti fragili sono così spronati alla sperimentazione di sé, alla costruzione di competenze relazionali, in contesti gerarchici e tra pari, che, pur in un ambiente protetto, permettano di mettere in gioco capacità progettuali, la costanza e la responsabilità di portare a termine la realizzazione di un’idea e di un progetto personale.

Stagione 2018

2018 – L’edizione 2017/2018 delle Prove Aperte della Filarmonica della Scala ha sostenuto associazioni con progetti inerenti al benessere e alla qualità della vita nella terza età. Il 5 novembre Riccardo Chailly è salito sul podio per la tradizionale serata inaugurale in occasione della prova gratuita in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Milano ed è tornato il 21 gennaio per dirigere la Prova Aperta a sostegno di Società Umanitaria. Domenica 4 febbraio Filarmonica è diretta da Myung-Whun Chung per la serata a sostegno delle attività svolte da Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico. Il 25 marzo il maestro Andrey Boreyko ha gentilmente sostituito Yuri Temirkanov impossibilitato a dirigere la Prova Aperta a favore della Cooperativa Sociale Eureka!. Infine domenica 21 maggio sul palcoscenico è salito Daniel Harding per dirigere la Filarmonica durante la Prova Aperta a favore della Società San Vincenzo De Paoli C.C. Milano Onlus. Gli interventi introduttivi sono stati curati da Riccardo Chailly ed Enrico Parola.

Mission:

Si è fatta conoscere per le sue battaglie sociali, a fianco dei più deboli, coniugando istruzione e lavoro, progresso e formazione, emancipazione e cultura. I progetti promossi dalla Società sono volti a rispondere a problematiche strettamente connesse alle istanze della società contemporanea. 

Progetto beneficiario:

Progetto "Contrastare la Solitudine"
I fondi raccolti con la Prova Aperta saranno impegnati per raggiungere questo obiettivo rendendo possibile agli anziani soli l’accesso a titolo gratuito ad alcuni concerti della XXXIII Stagione Musicale dell’Ente così da offrire un’occasione per passare una domenica pomeriggio insieme nella splendida cornice del Salone degli Affreschi e nei chiostri quattrocenteschi dell’Umanitaria, nel segno della cultura e della socializzazione. Vi sono poi giorni dell’anno in cui la solitudine diventa particolarmente dolorosa, come le festività. Una parte di fondi sarà destinata al Progetto Natale Insieme che contribuirà ad offrire nel giorno di Natale un pranzo a più di 200 anziani milanesi che altrimenti trascorrerebbero la festività più sentita dell’anno in completa solitudine. Saranno inoltre consegnati a domicilio una cinquantina di pasti a quelle persone che si trovano in condizioni di non potersi muovere da casa.

Mission:

Il Policlinico di Milano è un ospedale di riferimento per tutte le fasi della vita, dai mesi che precedono il concepimento fino all’età più avanzata. Oggi è il primo Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) pubblico d’Italia per qualità e produttività scientifica. È da sempre Polo universitario di riferimento per la formazione di medici e professionisti nel campo della sanità.
 

Progetto beneficiario:

Progetto "Teleassistenza nel malato anziano affetto da patologia cronica respiratoria"
Il paziente anziano fragile deve essere inserito in un sistema di gestione che si basa su funzioni indispensabili di care e di case management, consensuale con la famiglia e mediato da accordi con il Medico di Medicina Generale. È importante che i pazienti possano usufruire, direttamente dalla propria abitazione, di una serie di servizi dedicati e di immediata attivazione, come visite domiciliari sia infermieristiche che mediche, la possibilità di usufruire di servizi di monitoraggio e terapia a distanza.

Mission:

Eureka! si distingue per la realizzazione di servizi mirati a prevenire il disagio, favorire il benessere e conciliare tempi e necessità della vita personale e lavorativa delle famiglie. Negli ultimi anni ha ampliato la gamma dei servizi offerti alla collettività e si è specializzata nel campo dell’assistenza familiare e domiciliare degli anziani.
 

Progetto beneficiario:

Progetto "Adotta un nonno"
Ideato e voluto da Amici del Trivulzio Onlus in partnership con Eureka! mira ad aiutare e sostenere al loro domicilio cittadini milanesi anziani in condizioni di fragilità e solitudine che non possono fruire di forme gratuite di assistenza pubblica. Lo scopo è selezionare gli anziani da assistere, valutare le modalità personalizzate più idonee, e inviare a domicilio i loro assistenti familiari più bravi e sensibili. L’assistente familiare diventerà per l’anziano un vero e proprio tutor familiare in grado di assicurare compagnia e aiuto psicologico.
Progetto "Digital Trivulzio"
prevede l’attivazione di corsi di formazione o perfezionamento nell'uso del Personal Computer, e la disponibilità di computer dove esercitarsi autonomamente: una palestra informatica che diviene luogo d'incontro e di scambio. In ogni luogo del Pio Albergo Trivulzio sarà possibile collegarsi alla rete per restare vicini ai propri cari, partecipare ad attività ricreative e tante altre possibilità.

Mission:

Associazione cattolica, fondata a Parigi nel 1833 dal beato Federico Ozanam e messa sotto la protezione di San Vincenzo de Paoli, il santo dei poveri vissuto nel 1600. Opera generalmente nelle parrocchie e sostiene le persone in difficoltà con aiuti materiali e condivide, attraverso il rapporto personale, le loro preoccupazioni in amicizia e rispetto. La specificità dell’associazione è la visita a domicilio di quanti necessitano del suo aiuto, per avere una visione globale dei loro problemi. La San Vincenzo è ben nota a tutti i milanesi per la Fiera Benefica di raccolta fondi che allestisce ogni anno nel periodo natalizio

Progetto beneficiario:

Progetto "Sostegno alle prime necessità"
Fornire sostegno morale ed economico alle persone in stato di necessità mediante un rapporto personale diretto: la Società di San Vincenzo De Paoli impiegherà i fondi raccolti con la Prova Aperta per offrire un supporto annuale a 5 famiglie composte da persone anziane (over 65) per contribuire alla copertura delle spese di affitto e delle utenze domestiche, alla sostenibilità di visite mediche specialistiche e all’acquisto di medicinali e presidi medico sanitari ovvero a colmare il divario economico tra le loro scarse possibilità e le voci che consideriamo di prima necessità per una qualità della vita dignitosa in ogni sua fase.

Stagione 2017

2017 - L’ambito di intervento delle associazioni coinvolte nell’edizione 2016/2017 delle Prove Aperte della Filarmonica della Scala riguarda i giovani delle periferie milanesi e i progetti destinati a contrastare la dispersione scolastica, a promuovere percorsi di orientamento formativo, a supportare scuola e famiglia. Il 15 ottobre Christoph Eschenbach è alla guida della serata inaugurale in occasione della prova gratuita in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Milano. L’esibizione a favore de La Strada domenica 8 gennaio vede sul podio il Maestro Andrés Orozco-Estrada. Il 19 febbraio la Filarmonica è diretta da Fabio Luisi in occasione della prova a sostegno de La Lanterna. Il 5 marzo la rassegna prosegue con la serata dedicata a Amici di Edoardo con Riccardo Chailly alla direzione. La prova conclusiva a sostegno di Azione Solidale è affidata a Myung - Whun Chung. Gli interventi introduttivi sono curati da Riccardo Chailly ed Ernesto Schiavi, Enrico Parola, Luigi Di Fronzo, Carla Moreni.

Mission:

Organizza, struttura e gestisce servizi e progetti di accoglienza, cura e formazione per minori e adulti, in particolare per adolescenti a rischio, minori vittime di maltrattamenti e abusi, madri sole con bambini, anziani e malati di AIDS.
 

Progetto beneficiario:

Progetto "Scuola Bottega"
Giunto alla 12^ edizione e finalizzato al conseguimento della licenza media, destinato a ragazzi che provengono da situazioni di difficoltà e a forte rischio di dispersione scolastica. Il percorso, che coinvolge due classi suddivise per fasce di età, prevede l'alternanza di lezioni, laboratori manuali, sport e avviamento al lavoro con tirocinio formativo. L’obiettivo è di consentire ai ragazzi di ritrovare fiducia nelle proprie capacità e riprendere gli studi o orientarsi al lavoro con consapevolezza.

Mission:

Realizzazione di iniziative socio-educative e culturali a favore dei minori e delle loro famiglie perseguendo tre obiettivi principali: la promozione della crescita individuale dei ragazzi, la prevenzione dell'abbandono scolastico e l’orientamento scolastico e lavorativo, la promozione del volontariato e della cittadinanza attiva tra i giovani.

Progetto beneficiario:

Progetto "CicloContinuo"
Per ragazzi adolescenti, giovani e disoccupati finalizzato all’incremento delle employability skills (competenze trasversali) e alla comprensione delle dinamiche lavorative, che permetta loro di mettersi in gioco e diventare protagonisti di un’esperienza di successo radicata nel territorio. Il percorso prevede la creazione di una ciclofficina attrezzata per la costruzione e riparazione di biciclette attraverso diverse fasi operative atte a coinvolgere quanti più ragazzi possibili e a contrastare la dispersione scolastica.

Mission:

Costruire e finanziare un centro di aggregazione dove i giovani possano incontrarsi e coltivare le proprie passioni. Nel 1997, infatti, aprono il Centro Barrio’s che, con più di 400 iniziative culturali e formative all’anno e 60.000 presenze annuali, è ritenuto fra i migliori centri europei per la riqualificazione del territorio e per l’aggregazione giovanile.

Progetto beneficiario:

Progetto "Quattro Vie"
Intende offrire soluzioni integrate di formazione e lavoro a giovani provenienti da percorsi diversi e si articola in quattro diversi moduli. I fondi raccolti con la Prova Aperta saranno destinati al modulo Arti e Mestieri che consiste nella realizzazione durante l'anno 2017 di 7 laboratori artigianali gratuiti quali manutenzione edile, sartoria, tecnica del suono, autofficina, barman, nail art, commesso vetrinista, già sperimentati in passato con successo. I laboratori saranno guidati da tutor senior artigiani, affiancati da volontari, che operano nei settori sopra indicati. Il progetto prevede che i due ragazzi più meritevoli di ogni unità formativa beneficino ciascuno di una borsa lavoro di 500€ al mese, della durata di sei mesi, prorogabile a un anno, e che tutti i partecipanti possano usufruire gratuitamente di un corso di informatica di base e di inglese.

Mission:

Gestisce e progetta servizi a favore di giovani, disabili e famiglie tramite tre Centri di Aggregazione Giovanile (CAG) e un Centro Diurno Educativo per minori (CDE); essi svolgono un presidio territoriale e sociale sul tema della dispersione scolastica, dell’inclusione sociale, dell’aggregazione e della cittadinanza attiva per circa 400 giovani. I centri lavorano assieme alle figure educative di riferimento, il gruppo genitori e le scuole del territorio, attuando percorsi di sostegno familiare e incontri formativi.

Progetto beneficiario:

Progetto "Community Media Center Olmi"
Afferisce alla zona Olmi, Baggio e Muggiano, dove ha sede il CAG Olmi all’interno del quale è stato realizzato un Media Center. Qui è attiva Shareradio, una web radio con laboratori multimediali che è stata accolta dai giovani con entusiasmo e che, da volontari, partecipano alla costruzione del palinsesto. I fondi raccolti con la Prova Aperta renderanno possibile potenziare il Media Center e inaugurare la nuova sala prove e d’incisione gestita dai giovani stessi con postazioni multimediali per il montaggio e l'editing audio/video. L’obiettivo del progetto è di promuovere processi di valorizzazione della creatività e del protagonismo giovanile, con particolare attenzione alle categorie e ai contesti svantaggiati offrendo spazi, attrezzatura e consulenza alla progettazione, produzione, diffusione di materiali multimediali realizzati dai giovani.

Stagione 2016

La Stagione 2015/2016 di Prove Aperte della Filarmonica della Scala sostiene la ricerca scientifica condotta da quattro dei principali enti milanesi di rilevanza internazionale. L’8 novembre è Riccardo Chailly ad aprire il ciclo, nella consueta prova gratuita in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Milano. Segue la Prova aperta del 17 gennaio condotta da Ottavio Dantone a favore di Fondazione IEO-CCM. Il 14 febbraio a dirigere la Filarmonica è inaspettatamente Marc Albrecht nella prova per Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta. Il ciclo prosegue il 6 marzo con la prova dedicata alla Fondazione Centro San Raffaele, diretta da Daniele Gatti e si chiude il 10 aprile con Fabio Luisi, nella prova a favore di Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori. Gli interventi introduttivi sono curati da Riccardo Chailly ed Ernesto Schiavi, Enrico Parola, Carla Moreni, Gian Mario Benzing e Carlo Boccadoro.

Mission:

Finanziare la ricerca clinica e sperimentale dell'Istituto Europeo di Oncologia e del Centro Cardiologico Monzino, con l'obiettivo di sviluppare competenze di altissimo livello e individuare le cure migliori per i pazienti

Progetto beneficiario:

“Terapie epigenetiche: la sfida del futuro”
Studio della modulazione del metabolismo e dei meccanismi di adattamento dell'epigenoma delle cellule leucemiche alla restrizione calorica per lo sviluppo di farmaci epigenetici nella cura della leucemia mieloide acuta.

Mission:

Supportare l'attività di ricerca e di cura dell'Istituto, per rispondere al bisogno di salute secondo criteri di qualità, eticità, efficienza e innovazione scientifica, avendo come valore di riferimento la centralità della persona.

Progetto beneficiario:

"Una cura per la Distrofia di Duchenne"
Realizzazione di un trial clinico per valutare l'efficacia e la sicurezza di un nuovo farmaco antifibrotico nei pazienti affetti da distrofia muscolare di Duchenne e monitoraggio della patologia mediante risonanza magnetica muscolare.

Mission:

Sostenere la ricerca dell’Ospedale San Raffaele, per aiutare lo sviluppo della scienza al servizio della medicina, favorire il progresso della conoscenza delle malattie umane e identificare nuove terapie a beneficio dei pazienti.

Progetto beneficiario:

"Come rigenerare il cervello: nuove prospettive in tema di medicina rigenerativa"
Studio delle cellule staminali del cervello e dei meccanismi che ne regolano la rigenerazione per lo sviluppo di nuove potenziali terapie per la riparazione dei tessuti nervosi danneggiati nelle malattie degenerative croniche del cervello e/o del midollo spinale.

Mission:

Centro oncologico d’eccellenza per l’assistenza e la ricerca pre-clinica, traslazionale, epidemiologica e clinica, è Comprehensive Cancer Center a livello europeo. Tra i suoi obiettivi: qualificazione permanente e formazione del personale, informazione e prevenzione dei tumori, innovazione organizzativa e gestionale dei servizi sanitari.

Progetto beneficiario:

"Il carcinoma della mammella giovanile: studio di possibili fattori causali"
Ricerca di meccanismi molecolari, in particolare modificazioni epigenetiche, coinvolti nell'insorgenza del carcinoma della mammella giovanile e di potenziale utilità nella gestione clinica/preventiva.

Stagione 2015

Questo ciclo di prove è dedicato ad associazioni non profit che offrono servizi di assistenza ai cittadini disabili. Christoph Eschenbach inaugura la Stagione il 19 ottobre con la prova gratuita in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Milano. È a favore di UILDM Sezione Milano la prova dell’11 gennaio con Fabio Luisi, mentre Myung-Whun Chung torna il 1 marzo per la prova a favore di HANDICAP…su la testa!. Riccardo Chailly dirige la prova per iSemprevivi il 16 maggio e Marc Albrecht chiude il ciclo il 24 maggio con la serata a favore di Progetto Itaca. Gli interventi introduttivi sono curati da Ernesto Schiavi, Gian Mario Benzing e Enrico Parola.

Mission:

Informare e sensibilizzare sui problemi della disabilità derivanti dalle malattie neuromuscolari e offrire servizi assistenziali, anche domiciliari, a persone affette da distrofia

Progetto beneficiario:

"Compagni di Banco"
realizzazione di un servizio di sostegno scolastico pomeridiano per gli studenti soci affetti da problematiche motorie gravi e che non hanno a disposizione le risorse familiari per svolgere fisicamente i compiti a casa.

Mission:

Favorire una migliore integrazione dei disabili intellettivi nella realtà sociale quotidiana, insieme a quella delle loro famiglie attraverso attività ludico ricreative. 

Progetto beneficiario:

Centro Ricreativo "…su la testa!"
Finanziamento di un anno di attività dello spazio ricreativo pomeridiano gestito dall'associazione, con l'avvio di un laboratorio di improvvisazione comica e teatrale per gli utenti.

Mission:

Promuovere l'integrazione delle persone con malattia psichiatrica grazie allo sviluppo di percorsi riabilitativi che potenzino l'autonomia dei malati psichiatrici e sostengano le loro famiglie.

Progetto beneficiario:

"Abitare in Autonomia"
Finanziamento di un anno delle spese di gestione della Casa di accoglienza femminile Alfredo Ciatti, residenza protetta che accoglie malati psichiatrici che si autogestiscono, con la supervisione di coordinatori, psicologi e psichiatri.

Mission:

Attivare progetti di informazione, prevenzione, supporto e riabilitazione rivolti a persone affette da disturbi psichici e alle loro famiglie

Progetto beneficiario:

"Job Station"
Finanziamento del Centro di Telelavoro Assistito che offre a persone con invalidità psichica l'opportunità di essere inserite nel mondo del lavoro, trasformando storie di disagio da peso in risorsa per le aziende

Stagione 2014

I fondi raccolti con questo ciclo di prove sono destinati ad organizzazioni non profit che offrono servizi di assistenza agli anziani. Ad aprire il ciclo è Myung-Whun Chung, il 3 novembre, con la prova gratuita in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Milano. Le prove proseguono il 12 gennaio con Daniel Harding, per la serata a favore di Caritas Ambrosiana. Myung-Whun Chung torna il 26 gennaio con un programma ottocentesco per Auser Volontariato Milano. Il 16 febbraio è Daniel Barenboim a dirigere la prova a favore di Fondazione Progetto Arca. Il 30 marzo il debutto di David Afkham per l’Associazione Seneca chiude il ciclo. Gli interventi introduttivi sono curati da Ernesto Schiavi, Gian Mario Benzing, e Carla Moreni.

Mission:

Promuovere e coordinare iniziative caritative assistenziali, in forme consone ai tempi e ai bisogni, in vista dello sviluppo integrale dell'uomo, della giustizia sociale e della pace, con particolare attenzione agli ultimi e con prevalente funzione pedagogica.

Progetto beneficiario:

"Servizi di Prossimità"
sviluppo di una rete di prossimità e di interventi domiciliari a favore degli anziani fragili residenti in alcuni quartieri periferici di Milano, con l'obiettivo di mantenere le persone anziane nei luoghi di vita abituali.

Mission:

Sostenere e migliorare la qualità di vita della popolazione anziana attraverso la promozione di reti associative e strutture di servizio sul territorio e lo sviluppo di azioni di solidarietà e promozione sociale presso le comunità locali.

Progetto beneficiario:

"Filo d'Argento" e UTE
potenziamento del numero verde gratuito di assistenza agli anziani (Filo d'Argento) e dei corsi promossi dall'Università della Terza Età e dall’Accademia per contrastare solitudine e decadimento cognitivo negli anziani.

Mission:

Portare un aiuto concreto alle persone in stato di grave indigenza ed emarginazione offrendo gratuitamente servizi di accoglienza e assistenza presso i propri centri, in strada o a domicilio, aiutandole a ritrovare la propria autonomia.

Progetto beneficiario:

"Sostegno Anziani in difficoltà"
Potenziamento dell’intervento a sostegno di anziani in difficoltà tramite custodia sociale, sostegno alimentare, ascolto e consulenza a cura dello sportello Unità Selezione Accoglienze, con l'obiettivo di garantire azioni di cura continuative verso gli anziani bisognosi e contrastare situazioni di emarginazione.

Mission:

Offrire assistenza domiciliare gratuita a anziani fragili e bisognosi residenti a Milano sia con volontari per la relazione d'aiuto che tramite operatori sanitari qualificati in collaborazione con il Comune. Organizzare incontri periodici di socializzazione e attività espressive con gruppi di anziani in diverse zone della città.

Progetto beneficiario:

"Dimissioni Protette"
Sviluppo del progetto avviato nel 2011 a Milano per favorire la continuità assistenziale e la domiciliarità di anziani bisognosi per il periodo della convalescenza o comunque di criticità, in attesa di definire un piano assistenziale adeguato.

Stagione 2013

I fondi raccolti con questo ciclo di prove sono destinati ad Associazioni che offrono servizi di assistenza a cittadini poveri. Sono di nuovo Daniel Harding e Riccardo Chailly a impegnarsi nelle prime serate, l’uno il 27 gennaio in una prova gratuita in collaborazione con l’ Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Milano, l’altro il 10 febbraio con una serata verdiana a favore dell’Opera Cardinal Ferrari. Valery Gergiev e Leonidas Kavakos tornano il 17 marzo per il Centro Francescano Maria della Passione, Jurai Valčuha debutta il 21 aprile per Cena dell’Amicizia e Ottavio Dantone offre una serata settecentesca per Pane Quotidiano Onlus il 19 maggio. Gli interventi introduttivi sono curati da Ernesto Schiavi, Gian Mario Benzing, Marcello Sirotti, Oreste Bossini e Carla Moreni.

Mission:

Offrire assistenza a poveri ed emarginati, fornendo loro accoglienza e il necessario per vivere con dignità, ma anche un sostegno per favorire il reinserimento nel contesto sociale.

Progetto beneficiario:

"Centro Diurno"
ristrutturazione del Centro Diurno, edificio adibito all'accoglienza di oltre 200 persone indigenti 365 giorni all'anno con vitto, servizi igienici, ambulatorio, guardaroba e attività ricreative.

Mission:

Offrire assistenza primaria e immediata a coloro che sono in situazione di disagio tramite una mensa, servizi di doccia e guardaroba, scuola di italiano e un centro di ascolto e orientamento.

Progetto beneficiario:

"Aria nuova in cucina"
rinnovamento della cucina della mensa per rendere più efficiente il processo di preparazione dei pasti, ridurre i costi di manutenzione e offrire un miglior servizio agli ospiti che ogni giorno chiedono aiuto.

Mission:

Accogliere e reinserire nella società i gravi emarginati sociali, in particolare persone senza dimora, sensibilizzando la società civile ai problemi della povertà e dell'esclusione sociale.

Progetto beneficiario:

"Famiglie fragili"
destinazione di 3 fra gli alloggi in gestione per l'accoglienza di donne sole con figli o di piccoli nuclei familiari in condizione di precarietà per contrastare situazioni di grave emarginazione.

Mission:

Offrire ogni giorno e gratuitamente il pane e altri alimenti di prima necessità alle fasce più povere della popolazione, indipendentemente dal colore della pelle e dalle proprie credenze.

Progetto beneficiario:

"Un nuovo mezzo per aiutare chi ha bisogno"
acquisto di un nuovo furgone dotato di cella isotermica per il trasporto di alimenti deperibili e surgelati in regime di temperatura controllata al fine di rifornire le due sedi dell’Associazione.

Stagione 2012

A partire da questa stagione il ciclo “La Filarmonica della Scala incontra la città” si sviluppa attorno ad un nucleo tematico: la scelta per il primo anno cade sulla protezione dell’infanzia. Questa volta è Daniel Harding a sostenere due serate: la prima, gratuita, l’8 gennaio e la seconda il 5 febbraio in sostituzione dell’indisposto Esa-Pekka Salonen a favore dell’Ospedale dei Bambini di Milano. Christoph Eschenbach dirige il 1 aprile per CasAmica Onlus mentre grande emozione suscita la presenza di Stefano Bollani insieme a Riccardo Chailly il 21 aprile per Bambinisenzasbarre. Andrea Battistoni debutta il 6 maggio per COMIN. Gli interventi introduttivi sono curati da Gian Mario Benzing, Stefano Bollani ed Ernesto Schavi.

Mission:

Migliorare la cura e l'assistenza di bambini, donne e famiglie che si rivolgono all'Ospedale dei Bambini Vittore Buzzi, promuovendo l'umanizzazione, lo sviluppo tecnologico e lo sviluppo culturale e scientifico della struttura ospedaliera.

Progetto beneficiario:

"Casa per i Bambini"
recupero dei locali soprastanti la Cappella di viale Argonne 56 per la realizzazione di una struttura di accoglienza per bambini dotata di 14 camere con relativi servizi oltre ad altri locali di supporto.

Mission:

Offrire ospitalità presso le propire case di accoglienza ai malati e ai loro familiari che vengono a Milano da tutta Italia per usufruire delle cure offerte dagli Istituti sanitari di eccellenza della città.

Progetto beneficiario:

"Casa per i Bambini"
recupero dei locali soprastanti la Cappella di viale Argonne 56 per la realizzazione di una struttura di accoglienza per bambini dotata di 14 camere con relativi servizi oltre ad altri locali di supporto.

Mission:

Cura delle relazioni familiari durante la detenzione dei genitori; tutela del diritto del bambino alla continuità del legame affettivo; sensibilizzazione della società civile; collaborazione con le Università e il Ministero di Giustizia; attività di Ricerca e advocacy; membro della direzione della rete europea Eurochips.

Progetto beneficiario:

"Spazio Giallo"
sviluppo del modello sperimentato a San Vittore, a Bollate e Opera di uno spazio integrato socio- educativo per accogliere i bambini che entrano in carcere per incontrare il genitore detenuto (progetto da estendere sul territorio nazionale).

Mission:

Realizzare interventi educativi a favore di bambini e famiglie in difficoltà, affiancando all'accoglienza in comunità e all'assistenza domiciliare ai minori anche la promozione dell'affido familiare, del benessere di giovani e famiglie, in particolare stranieri e bambini.

Progetto beneficiario:

"La Girandola"
realizzazione di una comunità educativa residenziale per minori, famiglie affidatarie e adulti in difficoltà a Cernusco sul Naviglio, interamente costruita in eco-bioedilizia.

Stagione 2011

La prova aperta gratuita che lancia la seconda stagione vede sul podio due direttori: Diego Matheuz, chiamato all’ultimo momento a sostituire Valery Gergiev trattenuto a San Pietroburgo dal maltempo, e nella seconda parte lo stesso Gergiev che era comunque riuscito a partire. Per la prova del 6 febbraio a favore di Comunità Nuova l’indisposizione del debuttante Costantinos Carydis è risolta con un sostituto d’eccezione, Riccardo Chailly, impegnato anche il 3 aprile a favore della Scuola Italiana di Senologia. Il 27 febbraio il grande Georges Prêtre dirige per VIDAS, il 12 marzo Daniel Barenboim è direttore e pianista per il Circolo Socio - Ricreativo per anziani “Ercole Ratti” del Comune di Milano e Gianandrea Noseda chiude il ciclo l’8 maggio per l’Opera San Francesco per i Poveri. Gli interventi introduttivi sono curati da Marcello Sirotti, Angelo Foletto, Carlo Boccadoro, Massimiliano Finazzer Flory e Gian Mario Benzing.
Al termine della stagione l’ISPO presenta una ricerca che dimostra come le Prove Aperte siano ormai un patrimonio culturale e sociale riconosciuto dai milanesi.

Mission:

Assicurare primaria e gratuita accoglienza alle persone bisognose di vitto, vestiti, igiene personale e di cure mediche per ridare dignità e speranza attraverso la condivisione e la solidarietà.

Progetto beneficiario:

"Mensa per i Poveri"
sostenere le attività della mensa di OSF che, quotidianamente, distribuisce oltre 2.200 pasti caldi (dati 2011) in un ambiente accogliente e piacevole.

Mission:

Svolgere assistenza sociale verso minori, giovani, tossicodipendenti e migranti avendo come obiettivi l’inclusione sociale, l’accoglienza, la socializzazione, la cura delle persone in difficoltà e a rischio d’emarginazione.

Progetto beneficiario:

“I bambini di Barrhouse”
supporto alla comunità educativa di Milano che accoglie bambini tra i cinque e i tredici anni, provenienti da famiglie in gravi difficoltà, per portare avanti il loro inserimento nel tessuto sociale e scolastico e tutelarli dalle implicazioni dovute ai disturbi della dinamica familiare.

Mission:

Fornire assistenza completa e gratuita ai malati terminali, attraverso un complesso di servizi interdipendenti che vanno dalle cure domiciliari al day hospital e al ricovero nell’Hospice Casa Vidas.

Progetto beneficiario:

“Adozione di stanza”
con il ricavato della serata sono state assicurate ai malati 133 giornate di assistenza domiciliare e 26 giornate di assistenza in hospice.

Mission:

Stimolare gli anziani della zona 8 di Milano a partecipare alla vita sociale della città, usufruendo di tutte le molteplici possibilità aggregative, ricreative e culturali offerte dal Comune di Milano.

Progetto beneficiario:

Rinnovo dei tavoli e delle sedie per il giardino, sostituzione del banco del bar e sistemazione di ingresso e cucina. Parte del ricavato è stato inoltre elargito a favore di associazioni di volontariato ed Enti territoriali.

Mission:

Lottare contro il tumore al seno sostenendo la ricerca, la formazione e l'informazione, raggiungendo anche le fasce più emarginate e disagiate.

Progetto beneficiario:

"Primavera Abruzzese. 99 volte in rosa 2012"
parziale contribuito per dare avvio della prevenzione nel carcere di Teramo e a un centinaio di iniziative per sostenere la ripresa e l'adesione allo screening e diffondere la cultura della prevenzione presso tutte le fasce sociali e le generazioni.

Stagione 2010

Per la prima volta la Filarmonica della Scala, insieme al Main Partner UniCredit e a UniCredit Foundation, sistematizza la sua attività a sostegno del non profit unificando biglietteria e comunicazione in un progetto unitario patrocinato dall’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune che raccoglie l’adesione immediata di alcuni grandi direttori d’orchestra e viene presentato alla città nel corso di una prova aperta gratuita diretta dal M° Zubin Mehta il 28 marzo. Seguono nel giro di poche settimane quattro prove aperte di raccolta fondi: il 18 aprile con Daniele Gatti per Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus, il 2 maggio con Semyon Bychkov per Fondazione Arché, il 12 maggio con Daniel Barenboim per Casa della Carità e il 30 maggio con Dennis Russel Davis per Fondazione Floriani. Gli interventi introduttivi sono curati da Carla Moreni, Massimiliano Finazzer Flory, Angelo Foletto e Francesco Micheli.

Mission:

Provvedere all'assistenza, alla tutela della salute, alla cura e recupero funzionale, sociale e morale di soggetti svantaggiati, di qualunque età, sesso e condizione, affetti da minorazioni fisiche, psichiche o sensoriali.

Progetto beneficiario:

"Bimbi nel cuore"
Supportare le attività del reparto di Cardiologia Riabilitativa dedicate a pazienti cardiopatici infantili operati presso altre strutture e inseriti nel successivo percorso riabilitativo insieme alle loro famiglie.

Mission:

Rispondere a situazioni di disagio sociale grave di bambini e famiglie e, in particolare, ai casi di sieropositività infantile, sia in Italia che all'estero, fornendo sostegno e assistenza tramite operatori e volontari.

Progetto beneficiario:

"Casa Accoglienza Arché di Milano"
coprire per 6 mesi le spese alimentari della casa, che ospita nuclei mamma- bambino con disagio psichico e sociale.

Mission:

Offrire accoglienza gratuita ogni giorno a chiunque viva situazioni di fragilità, povertà, disagio sociale ed emarginazione, con l'obiettivo di superare la condizione di difficoltà e riacquisire la propria autonomia.

Progetto beneficiario:

"Tutti al mare"
offrire agli ospiti più piccoli della Casa e ai bambini seguiti nei campi rom di Milano la possibilità di andare in vacanza in Toscana, per allontanarli dalla povertà e dalle difficoltà.

Mission:

Sviluppare, diffondere e applicare le Cure Palliative, quell'insieme d'interventi terapeutici, diagnostici e assistenziali finalizzati alla cura attiva e totale dei malati inguaribili e delle loro famiglie.

Progetto beneficiario:

"Cure Palliative"
Sostegno di 7 Unità di Cure Palliative che insistono sul territorio lombardo, di 2 Hospice che operano nella città di Milano e di 1 Hospice a Giussano.