Prova Aperta a favore di La Strada Onlus

Domenica 08 Gennaio 2017 - 19:30

Teatro alla Scala

Direttore Andrés Orozco-Estrada 
Violino Patricia Kopatchinskaja

Zoltan Kodály
Danze di Galànta
György Ligeti
Concerto per violino
Antonin Dvořàk 
Sinfonia n. 9 “Dal Nuovo Mondo”
 

  • Andrés Orozco-Estrada
  • Patricia Kopatchinskaja credit Marco Borggreve
  • il desk riservato a La Strada nel foyer del Teatro alla Scala - credit Giuseppe Peletti
  • i rappresentanti de La Strada nel Palco Centrale del Teatro alla Scala - credit Giuseppe Peletti
  • Enrico Parola e Patricia Kopatchinskaja durante l'incontro introduttivo - credit Giuseppe Peletti
  • Andrés Orozco-Estrada dirige l'orchestra Filarmonica della Scala - credit Giuseppe Peletti
  • un momento della Prova Aperta - credit Giuseppe Peletti
  • Andrés Orozco-Estrada con Gilberto Sbaraini (presidente Cooperativa) e Lisa Ghezzi (Responsabile Comunicazione e Fundraising) de La Strada - credit Giuseppe Peletti
  • il maestro Andrés Orozco-Estrada durante la Prova Aperta - credit Giuseppe Peletti
  • il maestro Andrés Orozco-Estrada dirige Patricia Kopatchinskaja e l'orchestra Filarmonica durante la Prova Aperta - credit Giuseppe Peletti
  • il maestro Andrés Orozco-Estrada e Patricia Kopatchinskaja durante la Prova Aperta - credit Giuseppe Peletti
  • l'assolo di Patricia Kopatchinskaja durante la Prova Aperta - credit Giuseppe Peletti

Nel corso della prova aperta il programma può essere modificato per esigenze artistiche: l'esecuzione può essere interrotta e alcuni dei brani possono essere omessi. Il direttore e i professori d'orchestra non indossano l'abito da concerto. 

Mission: 
Organizza, struttura e gestisce servizi e progetti di accoglienza, cura e formazione per minori e adulti, in particolare per adolescenti a rischio, minori vittime di maltrattamenti e abusi, madri sole con bambini, anziani e malati di AIDS. 
Progetto beneficiario: 

Progetto "Scuola Bottega"
Giunto alla 12^ edizione e finalizzato al conseguimento della licenza media, destinato a ragazzi che provengono da situazioni di difficoltà e a forte rischio di dispersione scolastica. Il percorso, che coinvolge due classi suddivise per fasce di età, prevede l'alternanza di lezioni, laboratori manuali, sport e avviamento al lavoro con tirocinio formativo. L’obiettivo è di consentire ai ragazzi di ritrovare fiducia nelle proprie capacità e riprendere gli studi o orientarsi al lavoro con consapevolezza.