Prova Aperta a favore di Amici di Edoardo Onlus

Domenica 05 Marzo 2017 - 19:30

Teatro alla Scala

Direttore Riccardo Chailly 
Pianoforte Maurizio Pollini

Ludwig van Beethoven
Concerto n.5 per pianoforte e orchestra “Imperatore”
Ludwig van Beethoven
Sinfonia n.7

  • Riccardo Chailly - credit Silvia Lelli
  • Maurizio Pollini
  • il desk dedicato all'associazione Amici di Edoardo nel foyer del Teatro alla Scala - credit Giuseppe Peletti
  • Rosella Milesi Saraval (presidente), Barbara Kolbeck (Responsabile Comunicazione) e i volontari di Amidi di Edoardo posano di fronte al roll-up ufficiale - credit Giuseppe Peletti
  • Don Gino Rigoldi, Rosella Milesi Saraval e l’Assessore Roberta Guaineri nel Palco Centrale del Teatro alla Scala.- credit Giuseppe Peletti
  • Riccardo Chailly dirige la Filarmonica durante la Prova Aperta - credit Giuseppe Peletti
  • un momento della Prova Aperta - credit Giuseppe Peletti
  • un momento della Prova Aperta - credit Giuseppe Peletti
  • Rosella Milesi Saraval incontra Ricccardo Chailly - credit Giuseppe Peletti
  • Maurizio Pollini e Riccardo Chailly durante la Prova Aperta - credit Giuseppe Peletti
  • Maurizio Pollini e Riccardo Chailly durante la Prova Aperta - credit Giuseppe Peletti
  • un momento della Prova Aperta - credit Giuseppe Peletti

Nel corso della prova aperta il programma può essere modificato per esigenze artistiche: l'esecuzione può essere interrotta e alcuni dei brani possono essere omessi. Il direttore e i professori d'orchestra non indossano l'abito da concerto. 

Mission: 
Costruire e finanziare un centro di aggregazione dove i giovani possano incontrarsi e coltivare le proprie passioni. Nel 1997, infatti, aprono il Centro Barrio’s che, con più di 400 iniziative culturali e formative all’anno e 60.000 presenze annuali, è ritenuto fra i migliori centri europei per la riqualificazione del territorio e per l’aggregazione giovanile.
Progetto beneficiario: 

Progetto "Quattro Vie"
Intende offrire soluzioni integrate di formazione e lavoro a giovani provenienti da percorsi diversi e si articola in quattro diversi moduli. I fondi raccolti con la Prova Aperta saranno destinati al modulo Arti e Mestieri che consiste nella realizzazione durante l'anno 2017 di 7 laboratori artigianali gratuiti quali manutenzione edile, sartoria, tecnica del suono, autofficina, barman, nail art, commesso vetrinista, già sperimentati in passato con successo. I laboratori saranno guidati da tutor senior artigiani, affiancati da volontari, che operano nei settori sopra indicati. Il progetto prevede che i due ragazzi più meritevoli di ogni unità formativa beneficino ciascuno di una borsa lavoro di 500€ al mese, della durata di sei mesi, prorogabile a un anno, e che tutti i partecipanti possano usufruire gratuitamente di un corso di informatica di base e di inglese.