Prova Aperta a favore di Fondazione Arché Onlus

Domenica 10 Marzo 2019 - 19:30

Teatro alla Scala

Direttore Edward Gardner
Pianoforte Igor Levit

Leoš Janáček
Jealousy, Prelude dall’opera Jenufa
Ludwig van Beethoven 
Concerto n.4 in sol maggiore op.58 per Pianoforte e Orchestra
Antonín Dvořák 
Sinfonia n.7 in re minore op.70
 

  • Edward Gardner - credit web
  • Igor Levit - no credit
  • Edward Gardner dirige la Filarmonica della Scala - credit Giuseppe Peletti
  • Edward Gardner dirige la Filarmonica della Scala - credit Giuseppe Peletti
  • il palcoscenico a pochi minuti dall'inizio della Prova Aperta - credit Giuseppe Peletti
  • una vista dal palcoscenico durante la Prova Aperta - credit Giuseppe Peletti
  • i rappresentanti del consiglio direttivo di Fondazione Arché in Palco Centrale - credit Giuseppe Peletti
  • il desk dedicato a Fondazione Arché nel foyer del Teatro alla Scala con il presidente padre Giuseppe Bettoni, Mariuccia Magri - corporate fundraising Arché - e Paola Ehsaei - assistente sociale di Arché- credit Giuseppe Peletti

Nel corso della prova aperta il programma può essere modificato per esigenze artistiche: l'esecuzione può essere interrotta e alcuni dei brani possono essere omessi. Il direttore e i professori d'orchestra non indossano l'abito da concerto. 

Mission: 
Fondazione Arché è una Onlus per bambini e mamme che nasce nel 1991 a Milano - su iniziativa di Padre Giuseppe Bettoni - per rispondere all’emergenza del HIV pediatrico. Oggi la Fondazione risponde a nuove situazioni di sofferenza di cui il minore è protagonista: la mission di Archè consiste nel prendersi cura del nucleo “mamma e bambino” con disagio sociale e fragilità personale, per accompagnarlo nella costruzione di un’autonomia sociale, abitativa e lavorativa.
Progetto beneficiario: 

Spazio Gioco Bimbi
Il progetto La corte di Quarto completa l’esperienza già avviata di CasArché che attualmente accoglie in una Comunità fino a 9 nuclei genitore-bambino inviati dai Servizi Sociali del territorio di Quarto Oggiaro, nella periferia di Milano. Il progetto prevede la costruzione di una palazzina, costituita da 14 unità abitative, dedicate all’accoglienza di nuclei mamma-bambino, in percorsi di semi-autonomia. Spazio Gioco bimbi si inserisce nel progetto La corte di Quarto: l'area gioco sarà costruita all'interno del giardino che collega La Corte di Quarto a CasArché e il giardino stesso sarà un elemento determinante per le attività ludiche. Obiettivo è permettere ai bambini che abiteranno ne La Corte di Quarto, così come ai bimbi ospitati nella Comunità di CasArché, di avere uno spazio gioco a loro dedicato.